Dipendenza da gioco d’azzardo. Game Over punta sui Giovani

Posted by on Mag 16, 2016 in Attività | 0 comments

Dipendenza da gioco d’azzardo. Game Over punta sui Giovani

Il programma “Game Over. Stop al Dolore a Casa del Giocatore, in una due giorni di informazione e gioco ludico-ricreativo incontra i ragazzi dell’Istituto Comprensivo “F. Gesuè” di San Felice a Cancello.

Per il nono appuntamento di prevenzione sul territorio, lo scorso 13 e 14 Maggio – la rete associativa guidata da Leo Amici e composta dalle associazioni Fatti per Volare, Sentieri Nuovi, Ali e Radici, Koinè, Alice, Gianluca Sgueglia, Civiltà 2.0, Solidarietà Cervinese, Mezzaluna e da Fondazione Leo – ha scelto il territorio di San Felice a Cancello (CE).

Destinatari delle iniziative sono stati gli alunni dell’ Istituto Comprensivo “F. Gesuè”, guidato dalla Dirigente Scolastica Dott.ssa Teresa Mauro.

Le attività sono suddivise su due giorni, nel primo l’attenzione è focalizzata sull’informazione. La distribuzione di materiali, la proiezione di video e l’intervento dei rappresentanti delle associazioni promotrici della campagna di prevenzione aiutano i ragazzi a comprendere meglio la problematica. Alunni che si dimostrano particolarmente attenti e interessati, la platea sottopone ai relatori diverse domande atte a soddisfare le loro curiosità e a chiarire dubbi sul fenomeno del gioco d’azzardo patologico.

Dopo i saluti della Dirigente Scolastica Teresa Mauro, vi è la presentazione del progetto da parte della coordinatrice Dott.ssa Paola Piscitelli. L’Avv. Michela Pirozzi risponde alle domande dei ragazzi ed instaura con loro uno scambio di informazioni e nozioni. Dopo la proiezione di alcuni video arriva il momento delle testimonianze di Michele e Francesca introdotti dalla Dott.ssa Matilde Travaglione e che attraverso il racconto delle loro esperienze vissute lasciano ai ragazzi un segno palpabile di quanto può essere pericoloso cadere nel vortice della dipendenza da gioco d’azzardo.

GAMEOVER-4All’evento di prevenzione giungono anche i saluti e la vicinanza della Consigliera di Parità della Provincia di Caserta, Dott.ssa Francesca Sapone che oltre ad aver sottoscritto una lettera di intenti con il programma “Game Over. Stop al Dolore a casa del Giocatore” ne è anche testimonial. “ Il problema del gioco d’azzardo patologico – dichiara la Dott.ssa Francesca Sapone – è un fenomeno particolarmente diffuso sul territorio casertano. Problema che se si affianca al momento di crisi economica, all’alto tasso di disoccupazione di queste terre influisce in modo preoccupante sull’impoverimento delle famiglie e per certi versi all’aumento delle cause di disparità. Ho accettato con piacere, la richiesta di adesione, di sostegno al progetto  e di prestare l’immagine dell’ufficio che rappresento per promuovere e diffondere le finalità di questa iniziativa. Allo stesso modo – conclude la Dott.ssa Francesca Saponeogni volta che posso partecipo volentieri alle varie iniziative che la rete associativa svolge egregiamente sul territorio casertano”.

Il secondo giorno è dedicato alla “Caccia al Tesoro”, le associazioni coinvolgono i ragazzi in una serie di giochi di squadra attraverso i quali i giovani partecipanti possono gustare la gioia del giocare insieme, del divertimento, della spensieratezza e del contatto con la natura e l’ambiente. Giocare per il gusto di divertirsi. “Il gioco è bello quando è sano – afferma la Dirigente Scolastica Teresa Mauroe gli alunni dell’Istituto Comprensivo F. Gesuè lo dimostrano. La caccia al tesoro è stata un successo. No alla ludopatia. Sinceri ringraziamenti al prof. Salvatore Giardino per la fattiva collaborazione, all’avv. Michela Pirozzi per averci inserito in questo percorso di attività, alla Consigliera Provinciale, dott.ssa Francesca Sapone per essere intervenuta”.

Soddisfazione anche da parte delle organizzazioni di volontariato che portano avanti l’iniziativa: “ è sempre bello vedere tanti ragazzi partecipare con interesse e che si divertono in modo sano e pulito. Settimana dopo settimana sono sempre più evidenti i progressi delle attività che abbiamo proposto, siamo a circa due terzi del programma e notiamo che oggi la consapevolezza dell’esistenza del problema della dipendenza da gioco d’azzardo è sempre più diffusa: al centro integrato continuano gli incontri con utenti e semplici persone che vengono a sottoporci quesiti, negli incontri informali che svolgiamo quotidianamente presso associazioni, farmacie, parrocchie, medici di famiglia sono numerose le persone che si avvicinano, prendono i materiali informativi, fanno domande. Che dire poi dei ragazzi e dei giovani che incontriamo nelle scuole, ci lasciano ogni volta senza parole: le loro domande, le possibili soluzioni che propongono, ma soprattutto l’entusiasmo e la voglia nel crederci. Siamo convinti che se si lavora bene, insieme ci si può riuscire”.

 

Read More

TUTELA DEI DIRITTI DELLE DONNE E CONTRASTO AD OGNI FORMA DI VIOLENZA SUI LUOGHI DI LAVORO, CONSIGLIERA DI PARITÀ E SINDACATI SIGLANO IL PROTOCOLLO

Posted by on Nov 26, 2015 in Attività, News | 0 comments

TUTELA DEI DIRITTI DELLE DONNE E CONTRASTO AD OGNI FORMA DI VIOLENZA SUI LUOGHI DI LAVORO, CONSIGLIERA DI PARITÀ E SINDACATI SIGLANO IL PROTOCOLLO

locandina francesca_webMercoledì 25 novembre, giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, presso la sala giunta dell’amministrazione provinciale di Caserta, a partire dalle 12, è prevista la sigla di un protocollo d’intesa tra la consigliera di parità, Francesca Sapone e le organizzazioni sindacali che ha come obiettivo la tutela delle donne nel mondo del lavoro, la salvaguardia dei loro diritti e il contrasto di ogni forma di violenza nei loro confronti. Oltre alla consigliera di parità Francesca Sapone e al presidente dell’amministrazione provinciale Angelo Di Costanzo, saranno presenti i segretari generali provinciali della CGIL, Camilla Bernabei, della CISL, Giovanni Letizia, della UIL, Antonio Farinari, dell’UGL, Sergio D’Angelo nonché le responsabili delle politiche di pari opportunità provinciali, Emanuela Borrelli, Teresa Marzano, Rosa Glorioso, Angelica Pizzuti. La sempre più persistente crisi economica ha colpito e continua a colpire lavoratrici e lavoratori, determinando una costante perdita di quote di occupazione e di professionalità importanti, in particolare, è sempre più alta la percentuale di donne che abbandona il posto di lavoro, dopo la maternità, per le difficoltà legate alla conciliazione tra le esigenze personali e familiari con le esigenze professionali e lavorative, e per le discriminazioni contrattuali e professionali subite al rientro dal periodo di congedo, quali demansionamento, spostamento sede di lavoro, mobbing, molestie nondimeno, la precarietà occupazionale e la disoccupazione giovanile in costante aumento inducono soprattutto le donne a scelte obbligate rispetto  le possibilità di autonomia, indipendenza e maternità. La Commissione Europea in Tema di Pari Opportunità, mercato del Lavoro, occupazione inclusiva, impresa ed imprenditoria femminile, attraverso numerose Comunicazioni, nell’ambito della strategia complessiva di EUROPA 2020, sollecitano ed impegnano tutti gli Stati ed organismi preposti a lavorare per la piena occupazione e garantire la sostenibilità dei modelli sociali. E’ dunque, indispensabile una costante e attiva collaborazione tra l’ufficio della Consigliera di Parità provinciale e le organizzazioni sindacali per affrontare e dare risposte adeguate alle reali esigenze delle lavoratrici e lavoratori attraverso la sigla di un protocollo di intesa che promuova e monitori i processi del mercato del lavoro. «Il D.lgs 198/2006 “Codice delle Pari Opportunità tra Uomo e Donna”- commenta Francesca Sapone, Consigliera di Parità – attribuisce alle Consigliere e ai Consiglieri di parità, il compito di intraprendere ogni utile iniziativa per la promozione e il controllo dell’attuazione dei principi di uguaglianza di opportunità e di non discriminazione e contrasto alla violenza tra uomo e donna nel lavoro. –  Dunque – prosegue la Consigliera – si è valutato che solo attraverso una stretta sinergia tra tutti i soggetti che nella società civile e nel mondo del lavoro, hanno il compito e l’interesse di promuovere politiche per la piena occupazione di uomini e donne, senza vincoli di età, etnia, religione e orientamento sessuale, nonché la corretta  applicazione della normativa antidiscriminatoria, si può cercare di dare risposte adeguate alle reali esigenze delle lavoratrici e dei lavoratori. Risulta indispensabile una costante e attiva collaborazione tra l’ufficio della Consigliera di Parità provinciale e le organizzazioni sindacali provinciali attraverso la sigla di un protocollo di intesa che promuova e monitori i processi del mercato del lavoro». «Non potevamo non partecipare ad un momento così importante – ha sottolineato il presidente della Provincia Angelo Di Costanzo – la nostra amministrazione è fermamente convinta della necessità di promuovere e incentivare iniziative che hanno come obiettivo la salvaguardia dei diritti delle donne e il contrasto di ogni forma di violenza. Per questo abbiamo aderito con convinzione alla proposta della dottoressa Sapone e delle organizzazioni sindacali facendo nostro il protocollo».

Read More

NASTRO ROSA. 8 OTTOBRE, PEDALATA PER LA CITTA’ DI CASERTA

Posted by on Ott 1, 2015 in Attività, News | 0 comments

NASTRO ROSA. 8 OTTOBRE, PEDALATA PER LA CITTA’ DI CASERTA

Ritorna la campagna LILT FOR WOMEN – Campagna Nastro Rosa organizzata in Italia dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT), giunta oramai alla sua XXIII edizione, la preziosa iniziativa di sensibilizzazione per ricordare a tutte le donne l’importanza della corretta prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori della mammella. Anche quest’anno l’ Ufficio della Consigliera Di Parità è al fianco della LILT per le iniziative che verranno messe in essere nel mese di Ottobre.

Durante l’intero mese di Ottobre, il Palazzo della Provincia in Corso Trieste sarà illuminato di rosa.

Giovedì 8 Ottobre, alle ore 20.30 ci sarà la Pedalata per il Nastro Rosa. La Pedalata è stata organizzata dalla Lilt in collaborazione con la Consiglierà di Parità della Provincia Francesca Sapone e l’associazione Bike Armada.

Read More

CORSO DI FORMAZIONE “OPERATORE D’ASCOLTO per SPORTELLO ANTIVIOLENZA

Posted by on Set 7, 2015 in Attività, News | 0 comments

CORSO DI FORMAZIONE “OPERATORE D’ASCOLTO per SPORTELLO ANTIVIOLENZA

CORSO DI FORMAZIONE “operatore d’ascolto per sportello antiviolenza e anti discriminazioni sui luoghi di lavoro e in genere”

PressoCentro Studi De Gasperi, Capodrise nei giorni 2-3 Ottobre 2015
Finalità: La finalità del corso è quella di fornire ai partecipanti le competenze (conoscere, saper fare e saper essere) per poter accogliere una vittima di violenza in ambiente familiare, lavorativo, online o casuale e di discriminazioni in genere, sui luoghi di lavoro, a scuola, in famiglia.
Il corso ha il Patrocinio della Consigliera di Parità della Provincia di Caserta.
Al termine del corso, i partecipanti saranno in grado di:
❖ Conoscere il fenomeno sociale della violenza e delle discriminazioni
❖ Conoscere le direttive organizzative e gestionali di uno sportello d’ascolto
❖ Conoscere le problematiche che colpiscono le vittime di reato
❖ Saper strutturare un intervento immediato e di accompagnamento della vittima
❖ Strutturare le giuste tecniche di ascolto delle vittime afferenti allo sportello.
Destinatari: Laureati e laureandi in Psicologia, Sociologia, Giurisprudenza, Scienze Sociali, Scienze dell’Educazione, componenti delle Forze dell’Ordine e chi fosse interessato al tema.
Calendario degli incontri:
2 Ottobre h. 15-19
“Introduzione al corso; La violenza e lostalking: interpretazione e valutazione delle conseguenze, da un punto di vista psicologico”
“Funzionamento dello sportello d’ascolto: fasi e interventi”
“Le discriminazioni di genere e tutte le sue sfaccettature”
“Discriminazione sui luoghi di lavoro: leggi e modalità”

3 Ottobre h.9-13:
“La violenza: aspetti legali”
“Tecniche d’ascolto”
“Simulazioni e casi”
ALLA FINE DEL CORSO VERRA’ RILASCIATO ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE IN “OPERATORE D’ASCOLTO”. GLI ALLIEVI AVRANNO LA POSSIBILITA’ DI CONSEGNARE CURRICULUM VITAE PER EVENTUALI COLLABORAZIONI CON L’ASSOCIAZIONE PROMOTRICE.

Per informazioni e prenotazioni contattare FB Volontà Donna oppure rivolgersi alla Proloco di Marcianise il mercoledi dalle 14.30 alle 16.00, oppure telefonare al num. 3312932269

Read More

Lettera d’intenti con il progetto “Game Over. Stop al dolore a casa del giocatore”

Posted by on Lug 20, 2015 in Attività, News | 0 comments

Lettera d’intenti con il progetto “Game Over. Stop al dolore a casa del giocatore”

L’ufficio di Consigliera di parità della Provincia di Caserta, nella persona della consigliera effettiva Dott.ssa Francesca Sapone ha sottoscritto una lettera di intenti con il programma “Game Over. Stop al dolore a casa del giocatore”, promosso da una rete di associazioni di volontariato del territorio e che mira a far prendere coscienza sul problema della dipendenza da gioco d’azzardo, mettendo inoltre in campo azioni di prevenzione.

Per ulteriori informazioni circa il programma:

www.gameoverstopaldolore.it

www.esperienzeconilsud.com/gameoverstopaldolore

 

Read More

One Bilion Rising. A Cancello Scalo manifestazione contro la violenza sulle donne

Posted by on Feb 14, 2015 in Attività, News | 0 comments

One Bilion Rising. A Cancello Scalo manifestazione contro la violenza sulle donne

ll 14 febbraio è diventata in tutto il mondo una data simbolo per le donne che si ribellano alla violenza e cercano giustizia.

One Billion Rising, l’evento globale lanciato nel 2012 da Eve Ensler, porta ogni anno milioni di persone in piazza, in centinaia di paesi, per danzare contro la violenza di genere, e per ricordare che un miliardo di donne in tutto il pianeta subisce qualche forma di abuso nel corso della propria vita: una su tre.

Quest’anno la piazza scelta è stata quella di Cancello Scalo dove la Consigliera di Parità della Provincia di Caserta Francesca Sapone , insieme all’Associazione Ali E Radici ,presidente Michela Pirozzi  hanno  organizzato un raduno  con  le giovani e i giovani della città per aderire all’iniziativa.

Questa importante iniziativa della società civile è stata preceduta, nei giorni scorsi, da altre ricorrenze internazionali che riguardano le donne e le violenze da combattere.

Il 6 febbraio, Giornata mondiale contro le Mutilazioni Genitali Femminili (MGF) istituita nel 2003 dalle Nazioni. Le mutilazioni genitali femminili sono una grave violazione dei diritti umani che coinvolge donne e bambine di tutto il mondo. Serve da parte delle istituzioni un grande lavoro per agire sull’informazione e sull’educazione, ma anche per monitorare l’attuazione di quelle politiche per l’empowerment delle donne senza le quali sarà impossibile realizzare una completa risposta nei confronti del fenomeno.

L’8 febbraio è stata invece la prima Giornata mondiale contro la tratta di esseri umani voluta da Papa Francesco, un’occasione di riflessione per tutte e tutti su una piaga indegna del nostro presente, che deve essere sconfitta. Secondo le stime dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro, nel mondo ci sono 21 milioni di persone vittime di tratta, soprattutto donne e bambini.

Read More